VR_Collaboratori

Vuoi collaborare con noi? Completa il form su VR_contatti e allegaci il tuo CV!!!

 

ECCO I NOSTRI COLLABORATORI:

 

claudia bottini


CLAUDIA BOTTINI

Claudia Bottini è nata a Perugia, dove risiede, ma nonostante le apparenze anagrafiche adora viaggiare. Laureata in Lettere Moderne all’Università di Perugia, maniaca della catalogazione con il progetto Art Past,  passa al rastrello tutta Verona, Vicenza e Rovigo convinta, come disse Churchill che “l’arte senza tradizione è come un gregge di pecore senza pastore”! Non contenta prosegue gli studi, conseguendo tra le altre qualifiche, una Specializzazione in arte contemporanea con una tesi sulla Light Art, anche se quando ne parla tende ad arrossire. A Città di Castello, città natale di Burri e Monica Bellucci, studia archeologia industriale, collaborando poi con il Ministero per i Beni Culturali per il progetto di restauro e riuso di una “diruta fortezza”: il Santuario di Ercole Vincitore a Tivoli. Oggi scrive in diverse riviste d’arte contemporanea e realizza eventi culturali. Adora dormire, altrimenti non si spiega la frase di Thomas Mann scritta sul suo biglietto da visita “L’arte è per la società ciò che il sogno è per l’individuo”.

 

giacomo mollaioli1


GIACOMO MOLLAIOLI

Si definisce un Ulisse sui generis. Tanta è la sua sete di conoscenza che non tornerebbe mai alla sua Itaca ma andrebbe sempre avanti per scoprire nuovi orizzonti. Soprattutto non gli dispiacerebbe affatto passare un po’ più di tempo con Nausicaa o Calipso!
Ama la vita in tutte le sue sfumature, ma tra di esse quelle che lui capta e vede è il loro suono, aspirante musicista e compositore, nelle sue opere cerca di trasfondere le vibrazioni che attraversano il suo spirito.
La musica è la sua ragione di essere e per lui non esistono limiti o recinti intellettuali: i suoi interessi spaziano dalla musica antica e profana a quella sacra per arrivare fino a quella contemporanea. Ma se gli si chiede quale siano i suoi compositori preferiti senza dubbio risponderà che sono gli autori russi, vasti e profondi come la loro immensa nazione.
Altro grande amore della sua vita è il cinema e questo l’ha portato a frequentare corsi di recitazione e di dizione. Il detto latino ars gratia artis è senza dubbio il suo motto ed è la sua stella polare nella navigazione in quell’immaginifico mondo della musica e del cinema.

veronica vitali
VERONICA VITALI

Eterna ed inguaribile sognatrice, adora viaggiare, leggere i classici latini ed immergersi nei vortici tortuosi dei poeti maledetti.
Di fronte ad un tramonto in riva al mare, con il suono delle onde, raggiunge quello stato di grazia e benessere assoluto.
La sua passione più grande è sempre stata, da tempi memorabili, la musica, la storia dell’arte, il disegno e la pittura, divorando cataloghi e riviste specializzate per un personale approfondimento.
L’amore per l’arte contemporaneo è nato, con sorpresa, durante una gita scolastica alla sua prima Biennale di Venezia.
Laureata in comunicazione con tesi in marketing museale, si specializza in curatela dell’arte contemporanea.
Eccentrica e perennemente alla ricerca della verità, indaga e tenta di scovare nuove, ironiche e pungenti sperimentazioni nei diversi settori artistici.

 

sabrina zorzan
SABRINA ZORZAN

Poliedrica ed eclettica, Sabrina Zorzan aka Zabriskie, è una giovane curatrice, pittrice e storica dell’arte.
Adora scrivere diari e raccontare cosa vede e sente. Ama il vecchio ma anche il nuovo, anzi, il nuovissimo più nuovo del nuovo.
Cultrice dei New Media, dei neon e del Glitch. Pratica bricolage smontando schede madri di computer, cavi e cavetti.
A cavallo tra due culture ed in viaggio tra due paesi distanti chilometri, come quelli che separano il suo cuore dalla sua mente. Italiana ma anche un po’ tedesca, lei che non ha ancora scelto dove vivere (Roma o Berino?) ed a quale lato del suo carattere dare ascolto tra l’improvvisazione creativa made in Italy e la “ferrea logicità” germanica.
Esiste per lei un’isola dove rifugiarsi: quella della Cultura e dell’Arte Digitale.

Lascia un Commento