Ho mandato un politico all’inferno. L’inferno secondo Alex – Compagnia Biplano Teatro

di Andrea Natale e Chiara Ferrara

Il 6 aprile al Teatro delle Emozioni, a Roma, in concomitanza con una raccolta fondi per Emergency, si è tenuta l’ultima rappresentazione della commedia L’inferno secondo Alex – nuova edizione. Uno spettacolo originale della giovanissima Compagnia Biplano Teatro, che ha registrato il sold out per tutte le rappresentazioni precedenti e a grande richiesta ha portato lo spettacolo anche in una scuola media stimolando curiosità e proponendo interessanti spunti di riflessione nei giovani studenti.

La Compagnia Biplano è stata costituita il 24 maggio 2013 da  - come si definiscono loro stessi – tre professionisti, tre artisti e tre semplici ragazzi che non hanno accettato di chiudersi in casa sperando che la crisi passasse da sé : Massimiliano Calabrese, Mauro Cristofani e Luca Proietti. Li abbiamo incontrati al termine dello spettacolo, potete sentire nel nostro contributo video cosa ci hanno raccontato di questa loro esperienza.

L’obiettivo della Compagnia è creare spettacoli e attività esclusivamente per le persone, senza far prevalere nessun tipo di “arte” in particolare, ma  proponendosi bensì come una porta per evadere dalla quotidianità, pensando quindi prima di tutto alle esigenze dello spettatore. Per il loro esordio hanno scelto una rappresentazione originale in cui la contemporaneità, nella figura del politico protagonista, è abbinata a un classico della letteratura, il viaggio nell’aldilà.

La storia ruota attorno ad Alex, un giovane politico. Coinvolto in un incidente stradale, perde la vita e finisce all’Inferno, senza sapere quale crimine abbia commesso. Il mondo dei dannati sembra essere un luogo piuttosto rilassante. La compagnia è bizzarra ma simpatica, composta da una ladra e femme fatale, un’ironico ed estroverso narcos e, ovviamente, Satana, in un’inedita versione femminile. L’ambiente è spoglio ma non ostile, non c’è nessuna tortura o punizione in vista. Ma il fu Alex non è tipo da passare l’eternità su una sdraio: deve scoprire qual è stato il suo peccato mortale, per trovare così il suo posto in questo nuovo mondo. Sua moglie lo raggiungerà, rivelandosi inaspettatamente diversa da come la conosceva.

Nell’ottobre del 2013 le prime 7 rappresentazioni de L’inferno secondo Alex si erano tenute al Teatro Manhattan. Un buon motivo per venirci a vedere? Abbiamo mandato un politico all’Inferno!: questo lo scherzoso invito rivolto dai giovani per le ultime due rappresentazioni dello spettacolo riproposto quest’anno in una nuova versione riveduta, corretta ed ampliata al Teatro delle Emozioni. La nuova edizione ha tratto giovamento sotto molteplici punti di vista: con maggiore spazio a disposizione, innanzitutto, è stata maggiore la possibilità di movimento e interazione col pubblico da parte degli attori. Qualche accorgimento e limatura di sceneggiatura, poi, hanno reso più fluida la storia. Infine, la colonna sonora curata da Massimo e Piero Calabrese, storici produttori e compositori musicali, in questa nuova rappresentazione si è arricchita con la presenza in scena della cantante Serena Stanzani. Avendo partecipato ad una delle prime rappresentazioni abbiamo notato con piacere questi cambiamenti.

In conclusione, vi riportiamo un pensiero dell’autore Mauro Cristofani sulla sua creatura: Alex è pieno di buone intenzioni all’inizio della sua carriera, ma poi viene risucchiato da un sistema impossibile da cambiare, è l’immagine che io ho dell’uomo politico in generale. Questo protagonista appare dunque come lo specchio di una società in decadenza, non tanto distante in questo senso dal Jep Gambardella di Sorrentino. E’ un’antieroe disposto a tutto pur di “arrivare” dimenticando di osservare e salvaguardare i valori che davvero contano.

 

 

“L’inferno secondo Alex – nuova edizione”

Con (in ordine alfabetico):

Marco Emilio Alikarami
Massimiliano Calabrese
Giada Colafrancesco
Valeria Iacampo
Chiara Luna Oliviero

Musiche originali: Massimo e Piero Calabrese
(con adattamenti da brani dei Muse)
voce: Serena Stanzani
Fotografia e grafica: Francesca Alikarami
Audio e luci: Gabriele Gentile

Regia: Massimiliano Calabrese e Luca Proietti

 

 

Compagnia Biplano Teatro

Massimiliano Calabrese: attore e regista
Mauro Cristofani: autore
Gabriele Gentile: tecnico del suono e delle luci
Luca Proietti: co-regista
Francesca Alikarami: fotografia

Lascia un Commento