interACTION. Eco fra culture e differenze

Sto caricando la mappa ....

Date/Time
Date(s) - 02/08/2014 - 02/09/2014
18:00 - 23:30

Location
Villa Fermani

Category(ies)


Sabato 02 agosto 2014, alle ore 18.00, si inaugura interACTION. Eco fra culture e differenze, una mostra d’arte contemporanea, a cura di Punto. Temporary Gallery, in collaborazione con le Associazioni Sciarada e Soms, in cui verranno esposti, nel parco della Villa Fermani di Corridonia, i lavori di Giada D’Addazio, Laura Della Valle, Cecilia Ferraro, Janina Lucia Beha, Tiziana Abretti e Barbara Matera, Federica Simonetti, Filippo Sbrancia. Il pubblico verrà coinvolto visivamente ed emotivamente, potendo assistere ai lavori artistici in corso secondo il seguente calendario: tutti i pomeriggi dal 28 luglio al primo agosto.

interACTION. Eco fra culture e differenzeè una trama, una combinazione ed una sintesi fra i concetti di dialogo, apertura, comunicazione, scambio fra costumi e tradizioni differenti, a volte completamente distanti e chiusi verso Paesi ed etnie lontani. Tale progetto vuole focalizzarsi proprio sull’interazione tra i residenti del luogo, i turisti e le opere d’arte, all’interno di uno storico spazio verde di uso pubblico, con l’obiettivo di renderlo un centro di maggiore aggregazione con i migranti. Punto. Temporary Gallery ha, infatti, accolto l’intento dell’associazione culturale Sciarada di trasformare lo spazio della Villa Fermani in un punto di incontro per i cittadini di tutte le età e provenienze, proponendo incontri in cui la collaborazione trasforma l’evento in un percorso di partecipazione attiva e crescita culturale.

Le opere esposte sono create sul luogo e riguardano differenti linguaggi: scultura, installazione, performance. Il filo rosso, che lega tutti i lavori artistici, verte proprio sull’utilizzo e la reinterpretazione di materiali di recupero, rendendo le opere un unicum con il verde dei giardini, conservando un alto valore dal punto di vista della sostenibilità e dell’impatto ambientale. Un’idea di museo a cielo aperto, immerso nella natura, che consente di avvicinare all’arte contemporanea anche il pubblico dei non addetti ai lavori, nonché di esaltare la bellezza storica tipica della location.

L’ evento vuole essere uno stimolo creativo e formativo per i cittadini e i turisti invitati a partecipare e a divenire parte integrante delle installazioni. L’esigenza di veder nascere relazioni tra persone di differenti culture, si associa all’intento di stimolare una riflessione sul legame che si ha con la terra e quindi sul senso di appartenenza al luogo, che si trasforma e diviene comune a tutti. La stimolazione della creatività e della socialità attraverso una connessione e partecipazione motivata dei cittadini, fa riflettere sul senso di vicinanza per meglio affrontare la vita e la crisi odierna. Sarà così possibile offrire al pubblico un’immagine della città tutt’altro che statica, ma viva e culturalmente in fermento.

Punto. Temporary Gallery è un progetto espositivo, ideato da un collettivo di giovani artisti e curatori, per promuovere e valorizzare, fuori dai tradizionali circuiti di diffusione dell’arte, le nuove ricerche artistiche contemporanee tese all’innovazione e alla sperimentazione.

Lascia un Commento