DonnEuropArte: video/art film-making, copumter art

Sto caricando la mappa ....

Date/Time
Date(s) - 02/03/2013
17:30 - 20:00

Location
Palazzo Incontro

Category(ies)


StuckyRosebengalesi ma

Da Donne a Donna III edizione
DonnEuropArte: video/art film-making, copumter art
Palazzo Incontro, via dei Prefetti 22, Roma

sabato 2 marzo 2013 ore 17,30
 

 

 

 

DonnEuropArte: video/art film-making, computer artnell’ambito della manifestazione Da Donne a Donna, alla sua III edizione, si propone di divulgare, attraverso una serie di incontri, la ricerca sulle arti digitali focalizzandosi sulle opere e le esperienze delle artiste nell’Europa di oggi.
Opere di: Diana Danelli, Ida Gerosa, Cristina Nist & Susanna Stivali, Margarida Paiva, Silvia Stucky, Susana Talayero, ticon3, Cécile Wesolowski.

Relatrici: Silvia Bordini e Cristina Nisticò
Intervengono: Ida Gerosa, Silvia Stucky, ticon3

Video presentati:

Ida Gerosa, Italia
Dancer sa vie, computer art (3DStudioMax 10), 9’44’’, 2012.

Silvia Stucky, Italia
Rose bengalesi, HDV, 12’17’’ (short version), 2012.

ticon3, Italia
… E poi fu il sole, video, 2’,40’’. Musica D. Tanzi. 2012.

Diana Danelli, Italia
Антарктида (Antarctica), video digitale, 7’. Musica D. Tanzi. 2012.

Margarida Paiva, Portogallo
Erase, HDV, 3’30’’. Sound design Øyvind Blikstad.2009.

Susana Talayero, Spagna
Microfantasticheria, video, durata 3’. Musica Esther Flückiger. 2006.

Cécile Wesolowski, Francia
Girl of my dream, video, 2’11’’, 2003.

Susanna Stivali & Cristina Nist
Rivoluzioni Stellari, video performance, 4’. Video Cristina Nist, live performance Susanna Stivali. 2013.
We Play Art, video performance, 2’44’’. Video Cristina Nist, live performance Susanna Stivali. 2013.

Da donne a donna è organizzato dall’Associazione Culturale Muovileidee in collaborazionecon Centro l’Ottava, Meltinsounds e Cineclub Detour ed è patrocinato e sostenuto dalla Provincia di Roma – Assessorato alle Politiche Culturali in collaborazione con il Progetto ABC arte, bellezza, cultura della Provincia di Roma.

Scritto da: silvia stucky

 

Lascia un Commento