ARACNE.futuroinfilo_La “Fiber Art” di Silvia Beccaria

ARACNE.FUTUROINFILO
Fiber Art di Silvia Beccaria

15 Marzo 2013 ore 18:00
Concept Store LE TALPE
via Panisperna 222/a, Roma

 

Venerdì 15 Marzo 2013 il concept store “Le Talpe” ha presentato l’artista torinese Silvia Beccaria, celebre esponente della Fiber Art che realizza a mano “filo dopo filo” le sue creazioni che non disprezzano le passerelle per farsi ammirare.

 

 

Creazioni realizzate a mano filo dopo filo dove la definizione di “fibra” è estesa a includere materiali non riciclati, anonimi e marginali come lattice, pvc, gomma etc., la cui “tessibilità” diventa sperimentazione nel campo della FIBER ART, quindi abiti-scultura, gorgiere, vera arte da indossare.
“È questo il metodo con cui Silvia Beccaria costruisce la sua personale lingua, trasformando in grafemi i materiali così selezionati, rimescolandoli fra loro con la grammatica del telaio – machina costruens rigorosa e tecnicamente ingabbiante, e dunque in grado di sprigionare creatività e fantasia filtrata ed esaltata da un meticoloso rigore operativo e da una straordinaria perizia tecnica – ed ottenendone così le opere/testi con cui crea/racconta/dispiega la sua personale visione e ridefinizione del mondo.
Lingua, e dunque testi, che sono tanto severi nel metodo di costruzione quanto raffinatamente lievi e poetici nei risultati.” (Ivan Serra)

Sono presenti nella mostra le celebri “gorgiere”, o lattughe, una rilettura singolare del colletto alla spagnola che nel seicento aumenta di volume fino a diventare un elemento caratterizzante del secolo.

La serata è stata arricchita dalla straordinaria presenza vocale del Soprano Yue Fey, che per l’occasione si è esibita in tre diverse performance, indossando gli abiti scultura dell’artista.
L’evento è stato realizzato in collaborazione con Officine Pietralata, Viola MakeUp Artist, Six Inch e 5centrotour.

Silvia Beccaria nasce a Torino nel 1965 è un’esponente della Fiber Art che utilizza la tecnica della tessitura a mano giocando con essa. In perfetta simbiosi tra mente e mani, contro le regole ma al tempo stesso attenta all’eredità della tecnica antica, indaga nel passato pur esprimendosi con linguaggi contemporanei di ricerca e sperimentazione. Il materiale e il telaio la guidano e traducono ciò che la mente e il cuore le suggeriscono e permettono di rendere visibili le sue emozioni e i suoi stati d’animo. Dalle sue sperimentazioni nascono abiti-scultura concepiti per essere fruiti nel quotidiano come arte da indossare, come “oggetti” di abbigliamento che più nulla hanno a che fare con la moda, i suoi arazzi e i suoi gioielli contemporanei rivelano una poetica personale che piega la materia alle esigenze del linguaggio.
A partire dal 2002 cura, con Marina Costantino, la progettazione di alcune attività legate all’arte tessile per il Museo di Arte Contemporanea – Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli . Silvia disegna e realizza abiti-scultura, arazzi, installazioni , gioielli contemporanei e partecipa a numerose mostre d’arte in Italia e all’estero. Le sue opere sono presenti in collezioni permanenti di Fiber Art.

Lascia un Commento